Bosco dei 100 passi


Scarica gratuitamente la nostra App!
mappa
Costo: Gratis
Giorni chiusura:
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /nfs/c11/h06/mnt/197702/domains/terreslow.eguide.it/html/wp-content/themes/eguide/loop-singlePOI.php on line 139

Per chi volesse riposarsi un poco, a circa 2 km dalla Stazione Ferroviaria nella frazione di San Vito a Gaggiano, c’è il “Bosco dei 100 passi” simbolo della lotta alla mafia. Sino al 2005 altro non era che un prato incolto nelle mani della famiglia Ciulla, famiglia legata a organizzazioni criminali a stampo mafioso che su quel terreno volevano edificare appartamenti e uffici. Il terreno venne confiscato e affidato al Comune di Gaggiano che in sinergia con la Regione Lombardia, ERSAF Lombardia e la Provincia di Milano lo hanno trasformato in un piccolo eden, nel cuore del Parco Agricolo Sud Milano Uno spazio verde, a disposizione di tutti i cittadini, un’oasi forestata di circa 17 ettari con più di 1500 alberi piantumati, un laghetto attrezzato per il birdwatching, una pista ciclo pedonale e alcuni stagni per progetti di reinserimento di anfibi e uccelli acquatici. A ricordo delle vittime di mafia, qui gli alberi portano i nomi delle persone uccise per mano della criminalità organizzata: Peppino Impastato, i Giudici Falcone e Borsellino, ma anche dei meno noti Graziella Campagna o Giorgio e Primo Perdoncini o ancora di Iqbal Mashi.

Lascia un Commento