Villa Gromo di Ternengo


Scarica gratuitamente la nostra App!
mappa
Indirizzo: Via Marconi - Robecco sul Naviglio
Costo: Gratis
Giorni chiusura:
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /nfs/c11/h06/mnt/197702/domains/terreslow.eguide.it/html/wp-content/themes/eguide/loop-singlePOI.php on line 139

La villa sorse forse nel Cinquecento sulle rovine dell’antico castello cittadino e fu rifatta nel 1679 per merito della famiglia Casati di Ternengo.

La campitura centrale della facciata, preceduta da un lungo cortile d’invito, è aperta da un lungo portico a tre archi su colonne binate; sopra il piano nobile è un attico raccordato da triangoli mistilinei. L’atrio del corpo nobile, affrescato, funge da ambiente passante verso il retrostante giardino che, sulla sinistra, giunge al Naviglio Grande con il singolare edificio della Sirenella (visibile dall’alzaia), un padiglione su quattro pilastri adibito ad imbarcadero.

Il giardino rappresenta indubbiamente uno degli elementi di maggior rilievo della villa in quanto è costituito da una lunghezza totale di quasi 800 metri, un tempo terminante con un nicchione oggi in disuso.

Accanto alla villa, in fondo al vicolo vi è la chiesetta di San Francesco. Curioso è il fatto che nel corso dei secoli, all’estinzione dei Casati, la villa si sia tramandata sempre per via femminile, giungendo sino ai Wild, attuali proprietari del complesso.

Lascia un Commento